l\'esperto risponde
In questa sezione potete rivolgere le vostre domande a vari specialisti. Le risposte saranno pubbliche, ma garantiremo l´anonimato cambiando nomi e situazioni. Le risposte complete degli specialisti arriveranno anche direttamente a voi nella vostra casella mail.

fai la tua domanda
Michela chiede:

Mio marito e io siamo depressi e temo per mia figlia

D: Ho avuto una gravidanza serena e voluta tantissimo sia da me che da mio marito, lo stesso giorno che ho partorito mia suocera ha saputo del progredire del suo tumore celebrale, purtroppo mio marito non ha potuto per questo motivo starmi vicino nel modo giusto io sono stata colpita da un forte stato depressivo, mi sono sentita sola ed ho avuto paura della mia bambina, del suo pianto del mio non essere in grado di accudirla, ora lei ha sei mesi e la cosa che mi fa più male è che io e mio marito non siamo riusciti mai ad avere un giorno di gioia per lei dopo averla desiderata per due anni. Ho assunto s****, ora il mio ginecologo vista la situazione mi ha consigliato di continuare, lei che ne pensa? Dobbiamo rivolgerci ad un terapista, io e mio marito per motivi diversi siamo depressi la bambina è serena ma io ho tanta paura di sbagliare, la prego mi dia un consiglio. La ringrazio anticipatamente.

R: Cara Michela, sì, credo sia importante rivolgersi ad uno psicologo/psichiatra se state affrontando un momento difficile e sentite di aver entrambi bisogno di aiuto. Questo potrebbe aiutarvi ad affrontare meglio la situazione a livello individuale e di coppia. A questo proposito potreste valutare la possibilità di effettuare un percorso individuale e/o di coppia. Mi sembra infatti che entrambi abbiate bisogno di essere un po’ aiutati per poter poi essere in grado non solo di godere della gioia di questa bambina ma anche di essere fonte di aiuto reciproco nei confronti del partner. Essere aiutati da qualcuno consente infatti di potere aiutare a propria volta.  Inoltre credo sia importante che lei segua il consiglio del suo ginecologo in merito alla continuazione dell’assunzione del farmaco. Cari saluti, O.N.Da – Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna.

Vota:
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Caricamento ... Caricamento ...
top
IL FORUM


Condividi con la nostra community di mamme i tuoi problemi!

TROVA AIUTO

Seleziona la tua regione: