l\'esperto risponde
In questa sezione potete rivolgere le vostre domande a vari specialisti. Le risposte saranno pubbliche, ma garantiremo l´anonimato cambiando nomi e situazioni. Le risposte complete degli specialisti arriveranno anche direttamente a voi nella vostra casella mail.

fai la tua domanda
Raffaella chiede:

Non voglio fare la mamma

D: Ho 21 anni e una bambina di 3 mesi e 8 giorni, ho perso mia mamma da poco e mi sento morire. Non voglio vivere in funzione di qualcun altro, non voglio non avere maitempo per me, non voglio non poter più neanche parlare coi miei amici perché mia figlia piange, non voglio perdere anni della mia giovinezza, non voglio andare d’accordo con persone che nemmeno saluterei per strada solo perché fanno parte della famiglia, non voglio trascorrere le feste coi parenti, non voglio andare ai giardinetti… insomma: non voglio fare la mamma. La psicologa del mio consultorio mi dice che è normale, ma so che vuole sminuire il problema in modo che anch’io lo prenda meno seriamente, ma in realtà sono convinta che non si tratti di una crisi passeggera. Non penso mai che ne valga la pena, rimpiango continuamente il periodo precedente alla gravidanza e penso che avrei dovuto abortire o lasciare la bambina all’ospedale nell’anonimato. Se non trovo una chiave di volta, so che una mattina mi alzerò, farò le valigie e abbandonerò tutti. Mi serve davvero un aiuto…

R: Carissima, lei sta vivendo un periodo molto difficile, perché quasi allo stesso tempo si è trovata a diventare madre e a perdere la sua mamma. Forse in questo senso “può essere normale”, in questo momento, rifiutare di essere lei stessa madre se ancora è doloroso accettare di aver perso sua madre. E’ necessario un tempo perché questi grandi cambiamenti “si riassorbano” dentro di lei e diventino parte di un nuovo equilibrio. E’ utile anche pensare che i primi mesi del post- partum sono i più difficili rispetto alla gestione del bambino e al trovare una nuova organizzazione, quindi si ricordi che presto potrà trovare nuovi spazi per sé e recuperare energie. Continui il suo percorso con la psicologa per affrontare questi temi e questo momento. Cari saluti, ONDa – Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna

Vota:
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Caricamento ... Caricamento ...
top
IL FORUM


Condividi con la nostra community di mamme i tuoi problemi!

TROVA AIUTO

Seleziona la tua regione: