l\'esperto risponde
In questa sezione potete rivolgere le vostre domande a vari specialisti. Le risposte saranno pubbliche, ma garantiremo l´anonimato cambiando nomi e situazioni. Le risposte complete degli specialisti arriveranno anche direttamente a voi nella vostra casella mail.

fai la tua domanda
F. chiede:

Piango e mi accuso di essere una cattiva madre

D: Salve, ho partorito da 17 gg e cominciò a rendermi conto che in me c’è qualcosa che non va! Da quando ho partorito sento di perdere la percezione della realtà, non faccio altro che piangere e accusarmi di essere una cattiva madre! Non vorrei che voi crediate che io non amo il mio bimbo, non è così! Lo amo, è mio e non voglio divederlo con altri,tanto meno con la famiglia del mio fidanzato. Provo per loro un certo impulso omicida, sono ficcanaso e vogliono predominare. Inoltre questa situazione mi porta spesso a isolarmi, non voglio amici, parenti e il mio fidanzato. Voglio solo il mio bambino. Sono pazza? Cordiali saluti

R: Cara F., il periodo del post-partum può essere vissuto con una emotività accentuata per molte neo-mamme, per la combinazione di diverse variabili. Nel suo caso, questo nuovo periodo che si trova ad affrontare sembra caratterizzato da un pianto continuo, senso di colpa, isolamento e pensieri molto negativi legati alla famiglia del suo fidanzato. Non lasci passare troppo tempo prima di consultare uno psicoterapeuta, perchè potrebbe rischiare di aumentare ancora di più il livello della sua sofferenza. Con un esperto potrà fare tutti i passi per risolvere questa situazione, che sente non andare per il verso giusto. Cari saluti, Onda

Vota:
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Caricamento ... Caricamento ...
top
IL FORUM


Condividi con la nostra community di mamme i tuoi problemi!

TROVA AIUTO

Seleziona la tua regione: