l\'esperto risponde
In questa sezione potete rivolgere le vostre domande a vari specialisti. Le risposte saranno pubbliche, ma garantiremo l´anonimato cambiando nomi e situazioni. Le risposte complete degli specialisti arriveranno anche direttamente a voi nella vostra casella mail.

fai la tua domanda
V. chiede:

Quando faranno effetto i farmaci?

D: Salve, sono passati 30gg dal mio parto.
In questo tempo mi sono rivolta ad una psicologa (che però non mi ha soddisfatto) ed inseguito, al centro igiene mentale della mia città.
La prima visita con lo psichiatra l’ho fatta cinque giorni fa, e la diagnosi sempre quella: stress da parto. Così il medico psichiatra mi ha prescritto per tre mesi circa una terapia. (Con un farmaco che ho gia usato 15 anni fa con un buon risultato e che poi ho lasciato dopo tre anni di terapia). Ora, ad essere sincera, l’ottimismo non è passato… Continuo a sentirmi stanca e stressata e mi pesa occuparmi della mia famiglia. Mi sento inutile di esserci… A che servo? Per non parlare che sono ancora con gli effetti collaterali dei farmaci, che mi fanno sentire stordita e comunque, ancora sento ansia, quell’ansia-paura di non farcela nonostante la terapia. Provo a distrarmi, ci riesco bene a volte, ma quando mi occupo dei miei (praticamente sempre), mi ritorna il pessimismo e mi sento sotto stress. NON MI VAAAAA!!!
Certo che l’unica cosa buona è che da una decina di giorni dormo la notte. Anche se solo 4-5 ore in tutto, perché la piccola fa il biberon. Poi provo a riposare il pomeriggio perché mi sento sedata dai farmaci.
Ma il giorno non mi va di fare niente,  parlo solo di me, del malessere che ho e chiedo a chiunque se davvero passerà. Provo a distrarmi, ci riesco, ma poi il pensiero ritorna. E per non parlare dell’inappetenza.
Lo psichiatra dice che sono frettolosa, che devo resistere e aspettare che passino gli effetti collaterali e che inizi l’effetto dei farmaci. Mi sembra un’eternità!
E poi mi chiedo ancora: funzionerà?
Mi sembra impossibile ritrovare quell’energia e la forza fisica che tanto vorrei, poter dire a mio marito ed i parenti che mi son vicino: “lascia, faccio io questa o quella cosa…!” grazie ad un farmaco. …Magari! Così ho bisogno di essere tranquillizzata, ormai pure le persone intorno a me si sono rotte le scatole a sentirmi.
Sono davvero depressa.

R: Cara V., il suo psichiatra ha ragione. I farmaci non hanno effetto immediato, hanno bisogno di tempo per poter agire. Deve solo avere pazienza e vedrá che presto dovrebbe iniziare a sentire gli effetti benefici. Deve peró sforzarsi di riconoscere che in questo momento ha bisogno dell’ aiuto di suo marito e dei suoi famigliari in modo tale da poter avere anche del tempo per se stessa, per potersi dedicare a qualcosa che la faccia stare bene come donna e non solo come madre: un bagno, una passeggiata, un tea con un’amica. Anche il sonno é molto importante e molto benefico e curativo quindi dormire la notte e riposare anche nel pomeriggio non puó che aiutarla a stare meglio.
Quando inizierà a sentire gli effetti benefici della terapia farmacologica, potrá valutare con il suo psichiatra la possibilità di effettuare una psicoterapia che la aiuti piú sul lungo termine nella gestione dello stress. Cordiali saluti. Onda

Vota:
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Caricamento ... Caricamento ...
top
IL FORUM


Condividi con la nostra community di mamme i tuoi problemi!

TROVA AIUTO

Seleziona la tua regione: