l\'esperto risponde
In questa sezione potete rivolgere le vostre domande a vari specialisti. Le risposte saranno pubbliche, ma garantiremo l´anonimato cambiando nomi e situazioni. Le risposte complete degli specialisti arriveranno anche direttamente a voi nella vostra casella mail.

fai la tua domanda
C. chiede:

In confusione…

D: Salve sono una mamma di un bimbo di 4 anni, ho avuto la più brutta forma di depressione post partum e ancora oggi sono in cura perché per un po’ sono stata bene, e di testa mia ho sospeso la cura farmacologica. Così oggi mi ritrovo a vivere con una ricaduta, la mia depressione mi ha portato a fare i pensieri più brutti e terribili su mio figlio, purtroppo anche di tipo sessuale! Ora mi chiedo se la mia confusione momentanea su quello che provo realmente per mio figlio è normale. Ho paura di provare sentimenti non consoni al ruolo di mamma! Esperienze? Grazie per le risposte

R: Cara C., interrompere la cura farmacologica senza aver prima consultato il suo medico può essere molto rischioso, infatti, i sentimenti confusivi che sta provando in questo momento sono verosimilmente dovuti a questa drastica interruzione. Probabilmente non è ancora in grado di “camminare con le proprie gambe” perchè comunque la condizione depressiva in cui si trova può comportare alterazioni delle cure materne. Per questo motivo le consiglio di rivolgersi al professionista di salute mentale che la sta seguendo per  magari rivedere la terapia farmacologica e per magari farsi consigliare uno psicoterapeuta che la aiuti a superare questo momento. Cari saluti, ONDA

Vota:
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Caricamento ... Caricamento ...
top
IL FORUM


Condividi con la nostra community di mamme i tuoi problemi!

TROVA AIUTO

Seleziona la tua regione: