l\'esperto risponde
In questa sezione potete rivolgere le vostre domande a vari specialisti. Le risposte saranno pubbliche, ma garantiremo l´anonimato cambiando nomi e situazioni. Le risposte complete degli specialisti arriveranno anche direttamente a voi nella vostra casella mail.

fai la tua domanda
E. chiede:

Sono stanca, ma non fisicamente

D: Buonasera, sono mamma di un bellissimo bimbo di ormai 2 anni e mezzo. dopo il parto e in tutto questo tempo sono sempre stata equilibrata, a volte un pò esausta ma tutto nella norma.
3 mesi fa ho avuto un aborto spontaneo a 19 settimane quasi e ho dovuto vivere la bruttissima esperienza di un parto abortivo…anche se inizialmente sono stata un po’ con l’umore a terra, ho dovuto accantonare questo mio momento per non farlo pesare al mio bimbo… quindi da subito mi sono riattivata, impegnata tutta la giornata anche quando c’erano momenti in cui potevo riposare, trovato un secondo lavoretto… da un po’ sento di essere stanca, non fisicamente, tanto stanca, anche se comunque continuo con tutto quel che ho sempre fatto e che mi son creata da 3 mesi a questa parte, ogni tanto mi capita di delegare la cura del piccoletto a mio marito (non che non debba farlo, l’ha sempre fatto) ma non come al solito come se non mi andasse… come se fossi in quel momento apatica. Spesso non sono interessata minimamente ad avere rapporti con mio marito e mi sento in colpa di tutto, sento come se non arrivo più come prima, sento che lascio spesso qualcosa in sospeso…  magari è semplice stanchezza punto… potrebbe rientrare in una strana forma di depressione post-partum?
che periodo e sensazioni strane…
grazie

R: Cara E., l’aborto spontaneo, soprattutto se in un momento così avanzato come 19 settimane, può essere frequentemente vissuto come un’esperienza di lutto. E come tale, il lutto deve essere elaborato con i tempi e le modalità che richiede. Probabilmente il tuo “accantonare” non ti ha permesso di dare spazio a questa elaborazione. Tutti i sentimenti e le emozioni, specialmente se a valenza negativa, devono avere lo spazio ed il tempo per essere vissuti. In aggiunta, devi tenere in considerazione che un’esperienza di questa tipologia coinvolge a tutto campo l’intera famiglia. Provate perciò, anche come coppia, a prendere in considerazione l’idea di fare qualche colloquio psicologico di supporto tenendo sempre a mente l’importanza della condivisione. Cari saluti, Onda.

Vota:
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Caricamento ... Caricamento ...
top
IL FORUM


Condividi con la nostra community di mamme i tuoi problemi!

TROVA AIUTO

Seleziona la tua regione: