Home | L’ESPERTO RISPONDE | La rosa di esperti
l\'esperto risponde
In questa sezione potete rivolgere le vostre domande a vari specialisti. Le risposte saranno pubbliche, ma garantiremo l'anonimato cambiando nomi e situazioni. Le risposte complete degli specialisti arriveranno anche direttamente a voi nella vostra casella mail.

fai la tua domanda
LA ROSA DI ESPERTI

Prof. Claudio Mencacci, psichiatra

Nato il 15 Dicembre del 1953 a Sinalunga (Siena).
Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano, nel 1978. Specializzazione in Psichiatria, conseguita nel 1982 presso l’Università degli Studi di Milano.Primario dell’Unità Operativa di Psichiatria 34, Ospedale “Santa Maria delle Stelle” di Melzo, Azienda Ospedaliera di Melegnano, Milano dal 1995 al 1999. Responsabile del Dipartimento di Salute Mentale A.O. Di Melegnano, dal 1998 –1999. Dal novembre 1999, Primario U.O.P. 55 di Milano.

Direttore del Dipartimento di Salute Mentale Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico, Milano dal 1999 al 2008.

Chairman e relatore di numerosi Congressi Nazionali ed Internazionali.
Membro della Segreteria Scientifica e Organizzativa di numerosi Congressi e Convegni Nazionali e Regionali. Autore di oltre 260 pubblicazioni scientifiche e curatore di 21 volumi editi.
Professore a contratto presso la Facoltà Medica dell’Università degli Studi di Milano e della Scuola di Specializzazione in Psichiatria dell’Università di Perugia, dal 1995. Past President della Società Italiana di Psichiatria. Consigliere Esecutivo per l’ Editoria della Società Italiana di Psichiatria, Direttore delle riviste scientifiche: Quaderni Italiani di Psichiatria, Bollettino Scientifico e di Informazione editi dalla Masson e delle “Directions in Psychiatry”.del CSE di Torino. Direttore della Rivista Ufficiale della Società Italiana di Neuropsicofarmacologia “ Facts, News and Wiews”.
Presidente del Coordinamento Nazionale dei Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura.
Membro del Consiglio Direttivo della Sezione Lombardia Società Italiana di Psichiatria e della Società Italiana Riabilitazione Psicosociale. Consigliere e Membro del Comitato Scientifico della Fondazione “P. Varenna”.

Coordinatore Nazionale di Corsi di Aggiornamento S.I.P. , di Corsi e Progetti di Ricerca attivati dalla Fondazione “P. Varenna”. Coordinatore Nazionale di numerosi Corsi di Aggiornamento per la Società Italiana di Neuropsicofarmacologia rivolti alla Medicina Generale/ Psichiatria/ Geriatria.
Direttore del Centro per la ricerca sulla Diagnosi e il trattamento della Depressione e dell’Ansia A.O. Fatebenefratelli Milano.e del Centro Depressione Donna PO Melloni. Membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Neuropsicofarmacologia. Membro Osservatorio Nazionale Salute Mentale del Ministero della Salute. Esperto del Consiglio Superiore di Sanità. Vice Presidente della Fondazione Idea. Componente della Commissione per la Salute Mentale del Ministero della Salute.
Componente Commissione Nazionale Disagio Adolescenziale MIUR.

Direttore del Dipartimento di Neuroscienze A.O. Fatebenefratelli – Milano.

Dott.ssa Mariannina Amato, psicologa e psicoterapeuta

La Dott.ssa Amato consegue il diploma di logopedista nell’anno 86/87,  si laurea in  Psicologia alla “Sapienza” di Roma nel 1990, specializzandosi nel 2003 in “Psicologia Clinica di Comunità e Psicoterapia Umanistica Integrata”- Scuola A.S.P.I.C.  Roma. Frequenta diversi corsi:
Laurea Specialistica Scienze Professioni Sanitarie della Riabilitazione il 13/7/06;
Perfezionamento in Psichiatria dell’età evolutiva ad orientamento psicodinamico 92/93; EMDR Practitioner 1°-2° livello;
Psicodiagnostica  97/98;  Mediazione familiare 97/98.

È Co-fondatrice dell’associazione A.S.P.I.C. con sede a Lamezia Terme nel 1999 e docente formatore ASPIC-Counselor Lamezia Terme; Socia della sezione italiana dell’AEPEA; Esperta in psicologia infantile, nelle problematiche di abuso sessuale, affido e mediazione familiare presso il Tribunale di Lamezia Terme  e Catanzaro

dal 1998 ad oggi.
Per oltre venti anni si è occupata di genitorialità e comunicazione in soggetti diversamente abili con l’elaborazione ed esecuzione nel 2001 del progetto “Intervento indiretto o integrato al bambino. Dal 2007  lavora come psicologa e psicoterapeuta presso U.O. di Ostetricia Ginecologia Responsabile del progetto Screening “Depressione in gravidanza e nel puerperio” ampliato nel 2010 in “Intervento psicologico in un’ottica di integrazione all’assistenza madre-bambino-adolescente in una dimensione dipartimentale” presso le U.O. di ginecologia, neonatologia e pediatria.

Le sue pubblicazioni sono varie:

  • Articolo in “Angoscia, Pavour Nocturnus, Sogno: Incontro nella Narrazione, 2000 sulla rivista Arteterapia.n 3/4- 2001;
  • Articolo “Strumenti in musica”  – sulla rivista Arteterapia 11/12 -2002;
  • Libro “Come vincere la depressione durante e dopo la gravidanza” Sovera, Roma, settembre 2007;
  • Libro “Legame materno: contatto comunicativo prenatale” Sovera, Roma, novembre 2008;
  • Capitolo  in “Legame tra la madre e il prenato” nel libro “Aborto e i suoi retroscena”  a cura di Affinito A. e Lalli V. IF Press, Roma 2010;
  • “Il principio transitivo dell’essere madre”, pubblicato da IF PRESS – Roma;
  • Libro in via di pubblicazione “ La transitività materna”.

Partecipa come docente ad alcuni corsi, a convegni in veste di  relatrice e moderatrice e in diversi convegni internazionali (Atene, Barcellona, Amsterdam e Amburgo) sono stati apprezzati alcuni suoi lavori.

Dott.ssa Alessandra Bramante, psicologa

Sono nata a Biella, in Piemonte, nel 1972. Da cinque anni lavoro e vivo a Milano. Mi sono laureata a Torino in Psicologia, specializzata in Criminologia Clinica presso l’Università degli Studi di Milano nel 2003, e nel 2005 ho concluso la scuola di specializzazione in Psicoterapia ad indirizzo Cognitivo, presso il Centro Clinico Crocetta di Torino, dove ho anche conseguito un Master in Terapia Cognitiva dell’Età Evolutiva.
Dal 2008 sto svolgendo un Dottorato di Ricerca in Neuroscienze, indirizzo di Scienze Cognitive, presso l’Università degli Studi di Torino, facendo una ricerca sulla prevenzione degli atti auto ed etero lesivi nelle mamme. L’idea di questa tesi nasce da anni di esperienza fatta in ricerca criminologica, presso la Cattedra di Criminologia di Milano, con la Prof.ssa Merzagora Betsos, sull’omicidio in famiglia con particolare attenzione alle madri che uccidono.  Ho studiato 80 casi di mamme che hanno ucciso o tentato di uccidere i loro bambini e mi sono resa conto di quanti casi sarebbero stati evitati se fosse stata fatta prevenzione. Da questa esperienza è nato il mio primo libro “Fare e disfare…dall’amore alla distruttività. Il figlicidio materno” (Ed. Aracne, Roma, 2005).

Nella mia esperienza di Dottorato ho incontrato una trentina di mamme neonaticide o figlicide con le quali ho passato molto tempo e dalle cui storie ho imparato molto in relazione ai fattori di rischio e protezione di questo reato che tanto scuote gli animi della gente. Ho poi altri due campioni per la ricerca: un campione di mamme con psicopatologia che non hanno commesso atti auto o etero lesivi e un campione di controllo di mamme “sane”. Il confronto tra questi tre campioni mi ha permesso di capire quali sono i principali fattori di rischio per poter costruire uno strumento di prevenzione, facilmente utilizzabile dalle figure professionali che ruotano attorno alla donna nel cammino della maternità.

L’interesse per la psicopatologia legata alla maternità mi ha portata a lavorare con l’equipe tutta al femminile, della Dott.ssa Anniverno, al Centro Psiche Donna della Macedonio Melloni dove mi occupo di psicoterapia con le donne in gravidanza e nel post partum, conduco con una collega psichiatra un gruppo di psicoterapia nel postpartum e mi occupo degli approfondimenti psicodiagnostici e della gestione dei casi a rischio, attraverso una batteria di test.

In questi anni ho avuto la fortuna di visitare in Europa e in Australia (Parigi, Manchester, Stoke-On-Trent e Melbourne), numerose Mother & Baby Unit, reparti psichiatrici di ricovero insieme ai loro bambini, per le donne con problemi psicopatologici in gravidanza e nel postpartum. Questa esperienza mi ha permesso di approfondire le metodologie di prevenzione attuate in quei paesi, grazie all’utilizzo di queste strutture che permettono di lavorare oltre che sulla mamma anche sulla relazione mamma-bambino. Oltre a ciò si evita il ricovero in reparto psichiatrico, esperienza molto dura e  traumatica per una mamma. Sono strutture presenti in tutto il mondo ma assenti sul territorio Italiano. Autrice di quattro monografie e numerosi articoli, relatrice a congressi nazionali ed internazionali.

Sono socia fondatrice e presidente dell’associazione DonneInMente ONLUS.

Prof.ssa Patrizia Colarizi, neonatologa

Laureata in Medicina e Chirurgia nell’anno 1965,  specializzata in Pediatria nel 1968 . Ha ricoperto il ruolo di medico Interno a Bruxelles presso la Clinique des Enfants “War Memorial “ nel 1966 e di Assistente incaricato presso la Clinica Pediatrica dell’Università “La Sapienza” nel 1968 e Assistente Ordinario nel 1969, Aiuto nel 1976.
Specializzata in Neonatologia nel 1976, Professore Associato in Neonatologia nel 1980, Responsabile del Reparto di Patologia Neonatale della Clinica Pediatrica dal 1984 al 1989.
Primario Pediatra presso l’Ospedale S. Anna convenzionato con l’Università “La Sapienza” dal 1990 al 1993. Apicalità nella III Cattedra di Clinica Pediatrica dell’Università “La Sapienza” dal 1997 al 2002; Titolare dell’insegnamento di Neonatologia del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia vecchio e nuovo Ordinamento e Docente di Medicina Neonatale nella 2a Scuola di Specializzazione in Pediatria dal 1988, Vicedirettore nel 2005, Direttore dal 2008.

Direttore della 1° Scuola di Specializzazione di Pediatria dal 2009.
Docente di Pediatria e Neonatologia a numerosi Corsi di Perfezionamento e Master dell’Università “La Sapienza” di Roma e Dottorati di Ricerca.
Direttore del Corso di Perfezionamento in Terapia Intensiva Neonatale dal 1993 al 2002; Professore Ordinario di Neonatologia dal 2002.
Ha avuto numerosi incarichi nel Direttivo del Gruppo di lavoro e nei Gruppi di Studio della Società Italiana di Neonatologia.
Autore di 200 articoli pubblicati su riviste nazionali e internazionali e di capitoli di libri di Pediatria e Neonatologia e di 120 Abstract discussi a Congressi nazionali e internazionali. È stata relatore a numerosi Congressi e Convegni in Italia e all’Estero.
Dal 2002  Direttore della UOC di Terapia Intensiva Neonatale del Dipartimento di Pediatria dell’Università La Sapienza di Roma I Facoltà, Policlinico Umberto I. La UOC comprende 16 posti letto di Terapia Intensiva e Subintensiva Neonatali, la Centrale Operativa del Trasporto ed Emergenza Neonatale e due ambulanze attrezzate con speciali incubatrici che trasportano i neonati ammalati in tutto il Lazio. La UOC di Terapia Intensiva Neonatale è dotata di un numero verde Salvabebè ( 800 283 110) per la lotta contro l’infanticidio, a cui risponde 24 ore su 24 un Neonatologo.
Ordinario di Pediatria, Direttore della Ia e IIa Scuola di Specializzazione in Pediatria a tutt’oggi.
Presidente della Associazione Onlus Cicogna in Volo (www.cicognainvolo.org) che sponsorizza la ricerca e l’assistenza in Terapia intensiva Neonatale e al Follow Up del neonato a rischio.

Dott.ssa Giordana Tacchinardi, ginecologa

Nata a  Crema il 28.10.58, consegue la maturità scientifica al liceo Leonardo Da Vinci nell’anno scolastico 1976-77. Si trasferisce a Milano dove si laurea in Medicina e Chirurgia nel 1984. Inizia a lavorare come medico frequentatore presso la Clinica Medica III dell’Università di Milano negli anni 1982 - 1984.
Dal 1984 al 1985 frequenta il Centro Oncologico dell’Ospedale Bufalini di Cesena nel reparto di senologia.
Rientra a Milano, dove viene inserita quale medico volontario nella conduzione del servizio di senologia dell’Istituto Ostetrico Ginecologico L. Mangiagalli.
In tale Istituto consegue la specializzazione in Ostetricia e Ginecologia nel 1990.
Attualmente svolge la libera professione negli studi di Via Quadronno.

top
IL FORUM


Condividi con la nostra community di mamme i tuoi problemi!

TROVA AIUTO

Seleziona la tua regione: