Gravidanzal'esperto risponde

Attacchi di panico

D: Salve sono una ragazza di 34 anni sposata da 8 anni alla 35 settimana di gravidanza cercata. Da un mese assumo farmaci su indicazione del mio ginecologo e psichiatra per un inizio di depressione con sintomi: ansia,tachicardia, insonnia, pensieri negativi…. premetto di averne già sofferto in passato e assunto antidepressivi e ansiolitici…. Ora i sintomi sono un po’ diminuiti solo che con l’avvicinarsi del parto ho incominciato ad avere paura di non adattarmi alla nuova vita di non esserne all’altezza e ho continui pensieri di ripensamenti che sfociano in attacchi di panico e successivamente in sensi di colpa verso la bambina che aspetto. Ho incominciato da circa un mese anche ad andare una volta alla settimana da uno psicoterapeuta, volevo un vostro parere grazie.
R: Cara Mary, il percorso che ha intrapreso sembra adatto alla sintomatologia che presenta: si sta facendo seguire da uno psichiatra dal punto di vista farmacologico per affrontare il disagio (anche fisico) di questo momento e sta iniziando una psicoterapia che probabilmente la aiuterà a riflettere anche sulle paure e sui vissuti legati alla nuova condizione di mamma. Continui a seguire queste due strade e le indicazioni degli specialisti con cui ha iniziato il trattamento. Cari saluti, Onda

9 Settembre 2015

TI POTREBBE ANCHE
INTERESSARE