l'esperto rispondePost Partum

Due gemelli e poche risorse.

D: Sono mamma di due gemellini di un anno, ho partorito in anticipo d’urgenza con taglio cesareo a causa di innalzamento della pressione, sono stata male per il mese successivo al parto e la bimba è stata operata d’urgenza a 10 giorni di vita ma per fortuna ora sta bene. Io da qualche mese soffro di disturbi legati alla depressione post partum, di notte non riesco a dormire bene, sono sempre di cattivo umore e molto irritabile, anche nei confronti dei bimbi. Ho paura che loro mi vedano non come la loro mamma ma come una persona negativa. Purtroppo ho anche necessità ogni giorno di chiedere aiuto a mia suocera e ai miei genitori e questa convivenza giornaliera per me è pesantissima. Ho provato a iscrivere i bimbi all’asilo ma quest anno non c’è piu posto nel paese dove abitiamo. Vorrei chiedere un consiglio su come affrontare la mia situazione. Grazie.
R: L’arrivo di un bambino comporta molti cambiamenti e fatiche che spesso possono portare a sviluppare malessere psicologico. Il rischio é ancora maggiore qualora la gravidanza sia gemellare. Poiché infatti i bambini sono due, tutto risulta duplicato in termini di fatica, sforzo e cambiamento. Inoltre gli eventi che ha dovuto affrontare durante il parto e nei primi giorni di vita sono certamente stati molto faticosi e impegnativi da affrontare ed elaborare. Forse, solo ora, quando le cose si sono un po’ sistemate e le ansie in merito alla sua salute e a quella di sua figlia sono diminuite, si sta davvero rendendo conto di quello che ha passato nei mesi passati. Credo che potrebbe davvero esserle utile parlare con uno psicologo di come si sente in questo momento. Moltissime mamme attrversano dei momenti di difficoltá ed é importante prendersi cura di sé chiedendo aiuto. Cari saluti, O.N.Da – Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna.

6 Novembre 2013

TI POTREBBE ANCHE
INTERESSARE