Gravidanzal'esperto risponde

Gravidanza: il mio stato d'animo può ripercuotersi su mio figlio?

D: Sono di 14 settimane. Sono sola e sto male da morire. Il mio patner m ha lasciato, altri due figli da crescere da un precedente matrimonio e anche lì il padre non si è preso le sue responsabilità. Dopo una decisione sofferta ho deciso di tenere questa nuova vita che ho amato dal primo istante, ma mi manca da morire il disgraziato che tanto voleva questo figlio e che poi è sparito. Mi sento molto depressa se non fosse per questo piccolino, l”avrei già fatta finita. La mia domanda è: questa mio stato d’animo, i continui pianti ecc. stanno facendo male al mio bambino? Avranno conseguenze?
R: Cara Michela, Lei ha dimostrato un grande interesse per il benessere del suo bambino e un desiderio di farlo stare bene, chiedendo informazioni e cercando un aiuto. Credo quindi che sia molto importante che lei si rivolga ad uno psicologo o ad uno psichiatra per il suo benessere e per quello dei suoi figli. In questo momento, infatti, lei ha bisogno di qualcuno che la sostenga e aiuti a stare un po’ meglio per riuscire più facilmente a prendersi cura della sua famiglia non solo ora ma anche dopo il parto.
A questo proposito, può rivolgersi al suo medico di base o al suo consultorio di riferimento oltre che chiedere un aiuto concreto ed emotivo ai suoi famigliari e/o amici. Cari saluti, O.N.Da – Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna.

6 Settembre 2012

TI POTREBBE ANCHE
INTERESSARE