Gravidanzal'esperto risponde

Non sognavo una gravidanza così

D: Buongiorno sono una ragazza di 21 anni fidanzata con un ragazzo che di anni ne ha 25 insieme a lui sto davvero molto bene, lo amo, anzi ci amiamo alla follia tanto da aver deciso di mettere al mondo una creatura. Oggi sono alla 29+0 di gestazione, dovrei essere felice e serena perché la nostra piccola Ginevra sta bene invece il pianto, l’ansia, gli incubi notturni prendono il sopravvento. Sono giorni e giorni che sono buttata nel letto e sento che la mia piccola continua a scalciare incessantemente come se nemmeno lei fosse tranquilla, come se la mia ansia e il mio nervosismo in qualche modo le venissero trasmessi. Certo la nostra situzione non è facile, il mio ragazzo ha un lavoro con contratto a termine, attualmente viviamo a casa di mia mamma ma anche qui la situzione non è facile in quanto vi sono continui disaccordi e incomprensioni. La voglia di viverci una vita nostra con una casa nostra è fortissima. Io non sognavo una gravidanza così, ma la sognavo ben più lontana da questa triste realtà! Immaginavo un tetto nostro dove iniziare ad “addobbarlo” per l’arrivo della nostra creatura e invece così non è, e soffro molto per questo. Penso però che nessuno riesca a capire davvero la situzione in cui mi trovo. Sono in un tunnel e non riesco ad uscirne minimamente. Temo che il tutto mi possa portare a una vera a propria depressione che durerà molto ma molto a lungo. Vi prego se c’è qualcuno che mi possa aiutare ad uscirne, fatelo!
R: Cara Doriana, ogni gravidanza ha una storia a sè e si sviluppa all’interno di variabili uniche. Forse poche procedono esattamente nel modo desiderato, nel modo ideale, e tante donne fanno i conti con una realtà diversa. La vostra situazione al momento è questa, ma non è detto che in futuro possa cambiare in positivo. Se comunque ne soffre, provi a parlarne con uno psicologo. Cari saluti, Onda

3 Novembre 2015

TI POTREBBE ANCHE
INTERESSARE