D: Buongiorno sono mamma da 3 mesi ma non sto bene. Piango in continuazione e sto vivendo mala e il momento che dovrebbe essere il più bello in assoluto. Ho un bambino impegnativo, dormo pochisimo e credo di trasmettere i miei malumori e nervosismo al bimbo. A volte mi sembra di vivere in un incubo e sto tanto male quando penso queste cose perché vorrei essere serena e felice. Sono sempre arrabbiata e tante volte mi sento in colpa perché credo di essere una pessima mamma. Il mio bambino cresce bene e sta bene, ma io no. Cosa posso fare? Più passa il tempo e più sto male perché alterno i pianti alla rabbia verso di me perché non riesco ad essere una mamma normale. Non ho chiesto aiuto a nessuno nemmeno al mio compagno perché mi ha sempre vista una donna forte e lo sono sempre stata prima, ma ora mi vergogno di far vedere le mie debolezze. Cosa mi consigliate di fare?
Grazie
R: Cara E., confrontarsi con i cambiamenti di vita durante e specialmente dopo la gravidanza richiede enormi capacità di resistenza sia fisica sia emotiva. Diventare madre è un’esperienza soprendente e unica, che però può avere anche dei momenti bui che portano con sè sentimenti di inadeguatezza e disagio. Specialmente all’inizio, è importante riconoscere di non riuscire a gestire tutto da sola e di non avere paura a chiedere aiuto in primo luogo ai propri familiari. Comincia a dar voce ai tuoi vissuti per fare in modo che possano anche essere ascoltati dalle persone a te vicine, permettendoti così di non sentirti sola in questa fase di vita. Ricorda anche però che se la situazione dovesse aumentare d’intensità di non esitare a rivolgerti ad un professionista della salute mentale per accertamenti clinici. Cari saluti, Onda.

27 Ottobre 2017

TI POTREBBE ANCHE
INTERESSARE